• INGREDIENTI PER 4 PERSONE

  • 400 g di mezze maniche Casale Nibbi

  • 250 g di guanciale di Amatrice

  • 150 g di pecorinograttuggiato

  • 1 cucchiaio di strutto

  • 1 pugno di pepe nero

  • 1 pugno di sale grosso per la pasta

Preparazione

Prendete una pentola, riempitela d’acqua e salatela. Quando arriva ad ebollizione buttate la pasta.
Nel frattempo tagliate le fette di guanciale di Amatrice a striscioline lunghe, uniformi e dello stesso spessore.
Grattugiate il pecorino di Amatrice.
Ora versate un cucchiaio di strutto (in alternativa potete usare l’olio extravergine di oliva) nella padella in ferro in modo da ricoprirne completamente il fondo, e fatelo scaldare a fuoco vivo.
Versate le striscioline di guanciale e una manciata di pepe nero mescolando immediatamente con un mestolo di legno (usate rigorosamente padella in ferro per non alterare il sapore del sugo).
Abbassate il fuoco e fate rosolare il guanciale per un paio di minuti, fino a quando non avrà raggiunto la giusta coloritura dorata, questo è un passaggio molto delicato, non si deve bruciare.
A cottura ultimata scolate gli spaghetti al dente (assaggiateli di tanto in tanto non vi fidate solo delle indicazioni sulla confezione).
Versate gli spaghetti nella padella in ferro e saltateli, aggiungendo, un po alla volta il pecorino grattugiato e il pepe nero quanto basta.
Versate gli spaghetti alla gricia in un piatto, aggiungendo in superficie un pizzico di pecorino e pepe nero, serviteli ben caldi.